Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 25 maggio 2017

    I figli possono conoscere e vivere con i nuovi partner dei genitori se ciò fa parte ormai della loro quotidianità. Tribunale di Milano, 18 gennaio 2017.

    Il tribunale di Milano entra nel conflitto genitoriale dovuto anche alla presenza di un nuovo partner della donna. Il marito aveva richiesto l'addebito della separazione alla moglie ed inoltre chiedeva che venisse disposta dal tribunale l'inibizione della frequentazione del nuovo partner della donna ai figli, che erano però stati collocati presso la ex casa coniugale, assegnata alla stessa.
    Il giudice del merito ritiene che tali domande non possano essere accolte, nella specie è controproducente ritenere opportuno che i figli non frequentino il nuovo partner della moglie, se trattandosi di relazione consolidata, può presumersi che i minori abbiano ormai metabolizzato la presenza dell'attuale convivente della mamma o del papà.