Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 4 maggio 2017

    Nullo l'accordo fra genitori in deroga alle disposizioni assunte in sede di separazione o divorzio. Cassazione,sent. del 2 maggio 2017 n° 20801

    In relazione agli accordi sulle frequentazioni dei figli, la Cassazione esclude che i genitori possano concordare in deroga ai patti assunti i sede di separazione o divorzio. I genitori infatti possono derogare a tali obblighi solo in situazioni di emergenza, in casi eccezionali o  stato di necessità evidente.   Tali accordi sono pertanto, da considerarsi nulli, perché - trattandosi di minori -ogni decisione deve essere valutata dal Giudice, il quale deve provvedere nel rispetto del principio "del superiore interesse del minore".