Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • venerdì 28 aprile 2017

    La prosecuzione degli studi è funzionale ad un utile inserimento lavorativo. Cassazione 26 aprile 2017 n. 10207

    La revoca dell'obbligo di mantenimento del figlio maggiorenne non può essere conseguenza del raggiungimento della laurea triennale in educazione professionale nei servizi sanitari, in assenza della prova che la beneficiaria abbia conseguito l'indipendenza economica o abbia rifiutato concrete opportunità lavorative, avendo viceversa ella dimostrato di voler proseguire il proprio percorso di studi per realizzare un utile inserimento nel mondo lavorativo conforme alle proprie aspirazioni professionali.