Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 9 marzo 2017

    L'operatività della riduzione dell'importo dell'assegno del mantenimento non opera mai retroattivamente. Cass. 6 marzo 2017 n° 5509.

    Qualora venga disposta la riduzione dell'assegno di mantenimento, le somme già erogate e percepite dal destinatarionon possono e non debbono essere restituite, stante la natura alimentare aprioristicamente riconosciuta all'assegno de quo. L'assegno di mantenimento infatti ha carattere squisitamente alimentare e va pertanto contemperato con i principi di irripetibilità, impignorabilità e di incompensabilità delle prestazioni alimentari stesse.