Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • mercoledì 1 marzo 2017

    L'indagine sulle disponibilità non si limita al reddito emergente dalla documentazione fiscale. Cass. 23 febbraio 2017 n. 4994

    Ai fini del riconoscimento e della quantificazione dell'assegno di mantenimento non bastano gli elementi desumibili dalla documentazione fiscale, ma occorre fare riferimento anche agli altri elementi di ordine economico, o comunque apprezzabili in termini economici, diversi dal reddito dell'onerato, suscettibili di incidere sulle condizioni delle parti, quali la disponibilità di un consistente patrimonio, anche mobiliare.
    In caso di specifica contestazione, si devono effettuare i dovuti approfondimenti - anche, se del caso, attraverso indagini di polizia tributaria - rivolti al pieno accertamento delle risorse economiche dell'onerato.