Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • venerdì 27 gennaio 2017

    Da dimostrare gli elementi di abbandono e di extrema ratio per disporre l'adozione di minore che ha i genitori naturali. Cass. sent n° 782 del 13 gennaio 2017

    Nel caso di specie, dalle indagini era emerso che la bambina necessitava di una maggiore stabilità abitativa ed affettiva per la sua serena crescita sicchè, dice la Corte, " non essendo pronosticabile l'acquisizione della capacità genitoriale da parte del padre e della madre naturale" della bimba in tempi utili alla crescita della minore, e che nemmeno i nonni sembravano idonei a crescere la piccola, l'adozione si prospettava come extrema ratio nel migliore interesse della bambina.
    Pareva, nel caso di specie, non adatto alla situazione nemmeno l'affido etero familiare poichè, non essendo idonei i genitori naturali ad occuparsi della bambina, la frequentazione con lei avrebbe suscitato confusione e disagio nella stessa.