Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 26 gennaio 2017

    Nessuna notifica dell'archiviazione del procedimento penale all'ADS costituito in giudizio in nome e per conto dei beneficiari. Cass. sent. n° 2661 del 19 gennaio 2017

    Un amministratore di sostegno aveva presentato ricorso per violazione del contraddittorio penale, in un procedimento nel quale erano state vittime ex art 643 c.p. i suoi beneficiari. Secondo la Cassazione però correttamente non è stata data comunicazione all'Amministratore di Sostegno di due soggetti  della richiesta di archiviazione del P.M..

    Seppur costituitosi in giudizio in nome e per conto dei soggetti beneficiari infatti, per il tramite di diverso difensore comunque, l'Ads non è soggetto legittimato a ricevere tale comunicazione e, pertanto, l'omessa notifica ad esso della richiesta di archiviazione del P.m. non fa venir meno il contradditorio ex art. 127 c.p.p.

    La cassazione dichiara anche che il beneficiario di amministrazione di sostegno non possa e non debba nemmeno ritenersi "chiuso" nel suo "status di amministrato" e che possa tranquillamente compiere tutte quelle attività che egli  sono indicate nel provvedimento di nomina, senza l'aiuto del proprio ads.

    Il ricorso dell'Ads viene quindi rigettato.