Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 12 gennaio 2017

    Competente il tribunale per i minorenni della zona in cui è la dimora dei minori. Tribunale per i minorenni di Caltanissetta. 10 dicembre 2016

    Il tribunale per i Minorenni di Caltanissetta, investito della questione inerente l'affidamento di tre minorenni alla nonna, dimorante nella regione Lazio si pronuncia preliminarmente sulla questione di competenza territoriale.
    Dato che i minori in questione al momento erano stabilmente dimoranti con la nonna presso il Comune di Roma e premesso che "«La competenza territoriale deve essere valutata al momento della proposizione del ricorso e deve radicarsi nella residenza di fatto o dimora abituale del minore al momento dell’introduzione della domanda". deve essere valutato "tribunale di prossimità" il TRibunale per i minorenni di Roma.
    Nel caso di specie, i bambini già vivevano con la nonna, avendo designato quel luogo come centro dei propri affetti, frequentavano la scuola del posto e avevano assistenza medica del ssn, seppure a tempo determinato. Per regolarizzare definitivamente la loro posizione però, dato che risultavano ancora anagraficamente residenti a Caltanissetta, ove precedentemente avevano vissuto con i genitori, la ricorrente aveva presentato ricorso al Tribunale per i Minorenni del luogo.
    Lo stesso però, si dichiara incompetente territorialmente, alla luce della situazione oggettiva,e dichiara la competenza del Tribunale per i Minorenni di Roma, quale giudice di prossimità, intendendo,la stessa ricorrente radicare il centro degli effettivi e stabili interessi dei propri nipoti nel Lazio, "per un lasso di tempo che non pare breve né predeterminato ma idoneo a divenire definitivo."