Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • mercoledì 11 gennaio 2017

    L'Inps formalizza l'equiparazione fra coniugi e parti di unioni civili, per il trattamento pensionistico e previdenziale. Messaggio 5171 del 21 dicembre 2016.

     L'I.n.p.s., con circolare del 21 dicembre 2016, formalizza l'equiparazione delle parti di unione civile ai coniugi in materia previdenziale. A decorrere dal 5 giugno 2016, infatti,  ai fini del riconoscimento del diritto alle prestazioni pensionistiche e previdenziali (es. pensione ai superstiti, integrazione al trattamento minimo, maggiorazione sociale, successione iure proprio, successione legittima, etc.) e dell’applicazione delle disposizioni che le disciplinano, il componente dell’unione civile è equiparato al coniuge.