Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 23 giugno 2016

    Adozioni: l'evoluzione sociale e culturale passa attraverso la giurisprudenza. Sentenza storica della Cassazione

    Se è nel preminente interesse del minore, il convivente omosessuale può adottare il figlio avuto dal partner a seguito di una precedente unione etero.
    La stepchild adoption è, così una realtà anche italiana.
    La lettera d) dell'art. 44 L.184/83 si configura quale valvola di sicurezza del sistema, ai fini della protezione dell'interesse del minore al consolidamento delle relazioni affettive, con genitori biologici o sociali, omo o eterosessuali, senza discriminazioni.