Per offrire il miglior servizio possibile il presente sito fa uso di cookies, anche di terze parti. Continuando la navigazione si autorizza l'uso dei cookies.
Leggi la Privacy e cookie policy OK
  • giovedì 12 aprile 2012 / lunedì 31 dicembre 2012

    Riforma della giustizia e sezioni specializzate per la famiglia

    Riforme

    Sezioni specializzate nei tribunali per le controversie in materia di persone e famiglia.
    Finalmente, con il contributo  anche dell’Osservatorio, nelle aule parlamentari si discute concretamente di riforma  della giustizia.

    Gianfranco Dosi

    In coincidenza con l’elaborazione da parte della nostra associazione al Forum nazionale 2011 di Barcellona, del progetto di riforma del processo nel diritto di famiglia, viene presentato in Senato un progetto di legge – in gran parte simile al nostro – per l’attuazione di sezioni specializzate per tutte le controversie in materia di persone e famiglia. Il progetto delega il Governo a prevedere anche una disciplina processuale uniforme da utilizzare nelle nuove sezioni in ogni tribunale che saranno composte da magistrati togati incaricati della sola trattazione delle questioni di famiglia.
    A differenza del nostro progetto (dove abbiamo previsto un rito uniforme per tutte le controversie di cui al primo libro del codice civile) viene qui proposto di mantenere l’attuale rito - sia pure uniformandolo - per la separazione, il divorzio e l’affidamento dei figli naturali mentre per tutti gli altri procedimenti si prevede la trattazione nelle forme dell’attuale rito sommario di cognizione.
    Le assonanze e le similitudini tra il nostro progetto (al quale - come mi piace ricordare - abbiamo dato l’anno scorso ampia diffusione nelle aule parlamentari) e questo ora presentato in Senato sono numerosissime. Per questo motivo abbiamo nelle ultime settimane confermato alla Commissione Giustizia del Senato la nostra disponibilità ad essere ascoltati per poter ribadire la condivisione degli obiettivi generali di questa riforma ed essere utili alla discussione.
    Mi piace presentare qui di seguito questo progetto di legge nella certezza che ancora una volta l’Osservatorio nazionale sul diritto di famiglia si conferma un’associazione capace di essere concreta e in prima fila nell’elaborazione di una cultura del cambiamento.

    Pubblichiamo in allegato sia il progetto di legge 3040/S presentato in Senato il 1° dicembre 2011 sia il nostro progetto di riforma messo a punto nel corso del Forum nazionale del 2011 e poi presentato in aula magna della Corte di Cassazione lo scorso 16 dicembre 2011.